Rimangono solo 10 esemplari di Vaquita: conto alla rovescia per l’estinzione

Sterminati per colpa delle reti utilizzate per la pesca illegale al totoaba,

E’ come un inesorabile conto alla rovescia. Con la consapevole disperazione che non c’è nulla da fare. E’ il triste destino a cui sta andando incontro la focena vaquita, specie che somgilia a un piccolo delfino e che vive solo nella parte settentrionale del Golfo della California. Ed è uno degli animali più minacciati del mondo. Tanto che, secondo un recente studio, potrebbe estinguersi entro un anno.

A lanciare l’allarme, sono i ricercatori dell’università scozzese di St. Andrews, il cui studio – pubblicato su Royal Society Open Science – ha individuato nell’utilizzo illegale delle reti da pesca la causa di questa minaccia. Secondo le stime, già oggi ci sono meno di 10 individui di questa specie. Nel 2016 ce n’erano 30.

Dall’inizio del monitoraggio effettuato sui vaquita, nel 2011, il loro numero è diminuito quasi del 99% e quasi del 50% dal 2016. Le reti da imbrocco, o da posta, in cui accidentalmente finiscono i vaquita, vengono utilizzate in quell’area per catturare i totoaba, un’altra specie in via di estinzione ma molto ricercata sul mercato cinese la cui medicina tradizionale attribuisce al totoaba proprietà medicinali e afrodisiache. In precedenza abbondante, questa specie è stata così oggetto di una pesca intensiva che ha causato la diminuzione della sua popolazione e oggi è un pesce raro classificato dalla Cites come ‘specie minacciata’.

Per questo, in Messico anche la pesca al totoaba è stata vietata, ma le attività illegali non sono mai cessate. «La continua presenza di reti da imbrocco illegali, nonostante il divieto e la situazione di emergenza, continua a spingere i vaquita verso l’estinzione. È necessaria un’azione di gestione immediata per salvare le specie», dichiara Len Thomas, direttore del Centro di ricerca universitario sulla modellistica ecologica e ambientale. Il vaquita (termine che in spagnolo significa “piccola mucca”) è il più piccolo cetaceo del mondo, grigio o bianco, con femmine che misurano 140 centimetri e maschi in media 135 centimetri.

Fonte: https://www.ilsecoloxix.it