La forza di Eddie, il gatto con l’ipoplasia cerebellare che sopravvive contro ogni aspettativa

La forza di Eddie, il gatto con l’ipoplasia cerebellare che sopravvive contro ogni aspettativa

NOEMI PENNA

Quando stava crescendo nella pancia della mamma, insieme ai suoi fratelli, non è andato tutto come sarebbe dovuto andare. Ma nonostante Eddie sia nato in strada, senza alcun tipo di cure specifiche, e abbandonato dal branco, è riuscito a sopravvivere.

A quattro settimane è arrivato al rifugio cittadino di Los Angeles, dopo essere stato trovato per strada da solo: era un po’ traballante, ma aveva già capito come badare a se stesso. Il suo modo di fare unico, ha colpiti i volontari della Lange Foundation che hanno deciso di promuoverlo per offrirgli migliori possibilità di vita.

La forza di Eddie, il gatto con l’ipoplasia cerebellare che sopravvive contro ogni aspettativa

Eddie era incredibilmente «in grado di fare tutto normalmente, aveva solo alcuni problemi di stabilità», racconta Casey Elise. Eppure gli è stata diagnosticata l’ipoplasia cerebellare e un idrocefalo congenito, motivo per cui la sua testa è più grande del solito.

La forza di Eddie, il gatto con l’ipoplasia cerebellare che sopravvive contro ogni aspettativa

«Lo abbiamo portato dal neurologo per la sua oscillazione subito dopo l’intervento chirurgico per un prolasso al retto». Ma fortunatamente «la sua ipoplasia cerebellare non accorcia la sua aspettativa di vita. Lo fa solo essere instabile e traballante mentre cammina».

La forza di Eddie, il gatto con l’ipoplasia cerebellare che sopravvive contro ogni aspettativa

Eppure Eddie non lascia che alcuno di questi problemi lo trattenga. «È un cucciolo giocoso, divertente e dolce. La sua instabilità può rendere l’uso della lettiera una sfida, ma per ora sta andando alla grande e non si scoraggia affatto». Se cade, si rialza e riprova. Un vero esempio di come si vive al massimo la vita.

Segui LaZampa.it su Facebook (clicca qui)Twitter (clicca qui) e Instagram (clicca qui) 

E’ ripartita la newsletter settimanale e gratuita, se vuoi iscriverti clicca qui

Fonte: qui

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: